Alcune regole e consigli di SEO Copywriting per un’efficace scrittura SEO

Fare SEO Copywriting significa scrivere testi ottimizzati per i motori di ricerca (o SEO friendly).

Per farlo in modo professionale è dunque necessario

  • Conoscere le basi del linguaggio HTML;
  • Avere una discreta conoscenza delle principali tecniche di SEO on-page sull’ottimizzazione dei contenuti;
  • Seguire gli update di Google più recenti per restare sempre aggiornati.

Vediamo nel dettaglio come scrivere efficaci testi SEO che funzionino bene nel 2020.

Come posso rendere un contenuto SEO friendly?

La definizione di “testo SEO friendly” come un contenuto scritto ai fini del posizionamento sui motori di ricerca non è del tutto corretta, perché gli algoritmi di Google cambiano e si aggiornano continuamente, quindi non esiste un criterio unico per scrivere il testo SEO perfetto.

Piuttosto bisogna chiedersi come rendere un testo SEO friendly e per farlo dobbiamo metterci dalla parte sia dell’utente che del motore di ricerca.

Prendo in prestito questa eccellente definizione di testi SEO friendly di Kameron Jenkins su Search Engine Journal che sintetizza perfettamente l’obiettivo di questi contenuti:

 

SEO-friendly content is content that answers the intent of the searcher’s question clearly and comprehensively, and has a high degree of expertise, authoritativeness, and trustworthiness.

I contenuti SEO-friendly sono contenuti che rispondono all’intento di ricerca dell’utente in modo chiaro e completo e hanno un alto grado di competenza, autorevolezza e affidabilità.

 

Analizziamo nel dettaglio questa definizione.

 

🔍 Contenuti rispondenti all’intento di ricerca dell’utente

Sembra scontato, ma un contenuto SEO friendly risponde innanzitutto a una domanda dell’utente.

Ciò significa che l’argomento della pagina sarà ispirato e suggerito dagli interrogativi posti dalle persone in carne ed ossa che si sono affidati al web per cercare la risposta migliore.

Dunque assegna a ogni pagina uno scopo specifico e scrivi i tuoi testi per soddisfare un unico obiettivo.

 

📑 Contenuti chiari e completi

Quando poni una domanda a qualcuno ti aspetti una risposta vaga oppure una risposta precisa?

Per quanto questo sembri un quesito piuttosto banale, in realtà è il fondamento dei motori di ricerca.

Lo stesso Google nel lontano 2011 diffuse alcune domande che le sue intelligenze si ponevano per valutare la qualità dei siti web, in particolare

  • Questo articolo fornisce una descrizione completa e chiara dell’argomento?
  • L’articolo fornisce contenuti o informazioni originali, report originali, ricerche originali o analisi originali?

Alla luce di ciò, quando scrivi i tuoi testi sostituisci locuzioni complesse con parole più semplici, la verbosità con la brevità, la forma passiva con la forma attiva, ma soprattutto rispondi alle domande del tuo pubblico in modo chiaro e accurato.

Potrebbe interessarti Consigli di SEO Copywriting per Blog

 

👨‍🏫 Contenuti dall’alto grado di competenza, autorevolezza e affidabilità

Il famoso E-A-T Content, acronimo di Expertise, Authoritativeness e Trustworthiness occupa un intero paragrafo delle Quality Raters Guidelines di Google

eat google linee guida quality raters

Non solo, ma fa anche parte delle precedenti domande pubblicate nel 2011 sul Google Webmaster Central Blog:

  • Questo articolo è stato scritto da un esperto o da un appassionato che conosce bene l’argomento o è più superficiale?
  • Il sito è un’autorità riconosciuta sul suo argomento?
  • Riconosceresti questo sito come fonte autorevole se menzionato per nome?
  • Ti fideresti delle informazioni presentate in questo articolo?

Ecco dunque perché i contenuti SEO friendly rispondono all’intento delle domande degli utenti in modo chiaro e completo con completezza, autorevolezza e affidabilità.

 

🤷 E le parole chiave? 

Con BERT abbiamo assistito a uno degli ultimi tentativi di Google di comprendere meglio il linguaggio umano grazie a un sofisticato sistema di Intelligenza Artificiale per interpretare anche le query più complesse.

Nel 2011 c’è stato Panda, incentrato alla premiazione dei siti di alta qualità a discapito di quelli che offrivano scarso valore e facevano spamming di keyword.

Poi nel 2013 è arrivato Hummingbird per comprendere meglio il significato delle parole all’interno della query.

Nel 2015 è la volta del machine learning di RankBrain, per migliorare la capacità di Google di fornire risultati pertinenti a query confuse o mai viste prima.

Ora dunque c’è BERT, con il quale Google si augura che

 

No matter what you’re looking for, or what language you speak, we hope you’re able to let go of some of your keyword-ese and search in a way that feels natural for you. 

Indipendentemente da ciò che tu stia cercando o dalla lingua che parli, speriamo che tu sia in grado di lasciar perdere il keywordese e di cercare in modo naturale.

Fonte: Google Blog

 

Da sempre Google ha cercato di premiare contenuti che rispondano in modo esauriente alle nostre query, per questo incentiva i Content Writers ad andare oltre la semplice inclusione di parole chiave e di rispondere alle domande.

Stiamo assistendo al passaggio da keyword a query, dunque invece di chiederti “Come posso inserire questa keyword nel testo?” inizia a creare contenuti chiedendoti “Come posso rispondere a questa domanda?”.

 

Come si ottimizza un contenuto in modo efficace? 

Per scrivere un contenuto SEO friendly è necessario applicare una serie di best practice molto importanti al fine del posizionamento.

Ecco dunque alcune regole per scrivere contenuti SEO efficaci nel 2020

  • Fai ricerche di settore e cerca di delineare al meglio il tuo target;
  • Cerca attentamente le query da rispondere con i contenuti delle tue pagine;
  • Fai una giusta distribuzione sia delle keyword che di sinonimi e termini correlati all’interno del testo
  • Focalizzati su un unico argomento e trattalo in maniera esaustiva;
  • Formatta correttamente i contenuti privilegiando la leggibilità;
  • Inserisci link interni ed esterni.
  • Prendi spunto, ma non copiare. Scrivi sempre contenuti originali.

Sii la risposta alla domanda del tuo utente e le tue prestazioni sul web ti premieranno.

Infine, non trascurare alcuni aspetti fondamentali della SEO tecnica come velocità, sicurezza, mobile, ottimizzazione dell’url e delle immagini.

Un contenuto eccellente diventa nullo se ospitato in un ecosistema non funzionante.

Fonte: Search Engine Journal

Leggi anche Scrittura SEO: 47 consigli di SEO Copywriting per scrivere bene sul Web

Condividi

Valentina Iannaco

Blogger e Web Copywriter Freelance competente in ambito SEO, laureata in Comunicazione Digitale e Lingua Inglese con tesi su Web Usability e Web Copywriting. Appassionata di scrittura e delle evoluzioni/rivoluzioni di Google 😃

Lascia un commento

uno + 17 =

Contenuti SEO friendly: Come scrivere Testi SEO nel 2020

tempo di lettura: 4 min