• Categoria dell'articolo:Google
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti

Gli effetti del Google June Core Update sulle SERP e il ranking

Periodicamente Google rilascia i Core Update, cioè aggiornamenti dell’algoritmo di ricerca che impattano in modo più o meno evidente le SERP (Search Engine Results Page) e dunque il ranking dei siti web.

Ogni volta che viene annunciato su Twitter uno di questi update, la community SEO inizia a tremare per paura di possibili conseguenze negative sul posizionamento dei propri siti, ma tocca affrontarli nel migliore dei modi perché fondamentalmente se si lavora bene sul web non c’è da temere alcuno scossone negativo.

Il June 2021 Core Update è stato il primo dell’anno. Vediamo di cosa si tratta e quali sono stati gli effetti che ha provocato sulle SERP.

Google June Core Update 2021: analisi

Come di consueto, ad annunciare il rilascio dell’update è stato un tweet dall’account ufficiale di Google gestito da Danny Sullivan:

Il rollout di questo update è iniziato il 2 giugno ed è stato completato il 12 giugno circa.

Come sempre Google rassicura tutti sul fatto che la maggior parte dei siti non risentirà di nessuno di questi aggiornamenti, nonostante questi possano causare cali o guadagni per alcuni contenuti.

Questa volta però, data la complessità e la pianificazione dei miglioramenti, si è parlato anche di un secondo aggiornamento previsto in luglio, dunque del July 2021 Core Update, facendo pensare subito alla portata piuttosto estesa di questo update, considerando anche la partenza del Page Experience Update, cioè il nuovo fattore di ranking basato sulla User Experience divenuto ufficiale il 15 giugno 2021.

Gli effetti del Google June Core Update

Lascio l’analisi dei principali trend emersi dall’analisi delle SERP agli osservatori internazionali e alle suite professionali come SEOZoom, di cui riporto l’articolo in cui si discute nel dettaglio sull’analisi degli effetti del June Core Update.

Secondo le analisi sembra che l’impatto sia stato decisamente più debole rispetto ad altri aggiornamenti, senza variazioni immediate e picchi rilevanti nelle SERP.

Come sempre Sullivan consiglia di non apportare alcuna correzione nell’immediato, ma di lavorare sulla qualità dei contenuti e sulla User Experience perché un update serve esclusivamente a migliorare il modo in cui Google valuta i siti web in generale.

I dati di SEOZoom rilevano che in Italia e in Spagna l’update abbia provocato alcuni effetti solo sulle SERP non riguardanti la prima pagina di Google. Si tratta però di piccole variazioni e cambi di posizione di minore entità.

Resta il fatto che è meglio evitare di lanciarsi in eventuali interventi di correzione prima di aver avuto contezza dell’impatto di questo nuovo aggiornamento.

Perché Google si aggiorna periodicamente?

Con un post sul blog ufficiale di Google, Sullivan spiega come e perché il motore di ricerca apporta regolarmente le sue modifiche


Il motivo è che l’obiettivo di Google è di migliorarsi continuamente per restare competitivo e per offrire le risposte più utili ai suoi utenti.

Per fare ciò bisogna aggiornare i sistemi anche migliaia di volte all’anno, con cambiamenti finalizzati a migliorare l’esperienza e la qualità dei risultati.

Sta a chi gestisce un sito farsi trovare pronto a ogni aggiornamento con informazioni di valore e un design pulito e orientato all’usabilità, per offrire la migliore esperienza d’uso ai suoi navigatori.

Condividi

Valentina Iannaco

Mi occupo di Comunicazione Digitale dal 2005. Sono una Blogger e Web Copywriter competente in ambito SEO e mi sono laureata in Comunicazione Digitale e Lingua Inglese con tesi su Web Usability e Web Copywriting. Appassionata di scrittura e delle evoluzioni/rivoluzioni di Google

Lascia un commento

12 + 1 =

Google June Core Update 2021: analisi ed effetti

tempo di lettura: 3 min