Come creare un’ottima strategia SEO sfruttando le parole chiave di coda lunga

Le Parole Chiave a Coda Lunga (o Long Tail) sono keyword composte da più parole, dunque più specifiche ma meno popolari perché hanno volumi di ricerca inferiori e meno concorrenza.

L’integrazione di parole chiave a coda lunga può migliorare l’autorevolezza e le performance del sito web e aiutarti a indirizzare un nuovo pubblico. Alcune di queste verranno visualizzate come termini di ricerca correlati all’interno della suite SEO che sei solito utilizzare, mentre altre possono essere trovate sfogliando le ricerche correlate nella parte inferiore di qualsiasi pagina dei risultati di Google o esplorando i risultati del completamento automatico di Google.

Vediamo come sfruttare queste parole chiave per costruire un’efficace strategia SEO.

Come ottimizzare le Parole Chiave a Coda Lunga

Google ha affermato che il 15% delle query di ricerca sono nuove.

 

There are trillions of searches on Google every year. In fact, 15 percent of searches we see every day are new—which means there’s always more work for us to do to present people with the best answers to their queries from a wide variety of legitimate sources.

Fonte Google Blog

 

Tantissime nuove query di ricerca sono a coda lunga.

Quindi, come si fa a ottimizzare le query di coda lunga, in particolare quelle che non sono mai state viste prima?

Secondo un interessante articolo pubblicato su Search Engine Journal l’approccio migliore è quello di creare contenuti che rispettino quattro requisiti:

  • Evitare l’ambiguità;
  • Essere preciso;
  • Evitare di andare fuori tema;
  • Rispondere alle domande cercando di soddisfare le esigenze della query di ricerca.

Google classificherà una nuova query di ricerca come appartenente a un argomento specifico e assegnerà una risposta da parte di quelle pagine Web che si trovano all’interno di quell’area tematica.

Da notare inoltre che alcune parole chiave long tail sono molto competitive perché il successo è redditizio proprio a causa della loro scarsità. Tuttavia per avere una stima quanto più accurata possibile sarà preferibile consultare la competizione Pay Per Click piuttosto che Google Trends o simili.

Con le keyword long tail si possono raggiungere i mercati di nicchia seguendo alcune utili tecniche SEO:

  • Analizzare i volumi di ricerca delle parole chiave con tools come Strumento di pianificazione delle parole chiave di Google, analizzare ciò che fa la concorrenza e monitorare la SERP;
  • Fare una ricerca delle migliori long tail keyword tenendo sempre in considerazione le esigenze degli utenti;
  • Incorporare le parole chiave nei contenuti del sito, dal title alla description fino al corpo del testo, gli url e i tag alt delle immagini;
  • Creare contenuti di qualità;
  • Applicare le procedure fondamentali della SEO tecnica (controllo della velocità e della sicurezza, implementazione della versione responsive, invio della sitemap XML e altro);
  • Creare una solida strategia di link building.


In conclusione, per ottimizzare le long tail keyword per la SEO occorre tenere presente che

  • Le query di ricerca a coda lunga possono essere molto redditizie;
  • Le query di ricerca di coda lunga consistono sia in frasi brevi che in frasi lunghe;
  • Molte frasi di ricerca a coda lunga non possono sempre essere previste poiché non sono mai esistite in precedenza;
  • Le query di coda lunga non sono sempre composte da tre o più parole chiave.

Inoltre, Google sta migliorando nel comprendere query vaghe, complesse e a coda lunga grazie alle nuove tecnologie all’insegna dell’Intelligenza Artificiale come RankBrain o BERT.

Condividi

Valentina Iannaco

Mi occupo di Comunicazione Digitale dal 2005. Sono una Blogger e Web Copywriter competente in ambito SEO e mi sono laureata in Comunicazione Digitale e Lingua Inglese con tesi su Web Usability e Web Copywriting. Appassionata di scrittura e delle evoluzioni/rivoluzioni di Google

Lascia un commento

7 − 1 =

Parole Chiave a Coda Lunga e SEO per le Long Tail Keyword

tempo di lettura: 2 min