8 segnali per riconoscere quando è opportuno aggiornare i contenuti del sito

Google premia i siti dai contenuti freschi e aggiornati.

Ma come fare a riconoscere il momento giusto per dare una rinfrescata ai testi più vecchi?

Scopriamo insieme gli 8 segnali che ci fanno capire che è ora di fare un passo indietro per riesaminare il copy del tuo sito.

Leggi anche Consigli SEO Copywriting per Blog: 101 idee per migliorare i contenuti

 

1. La tendenza delle keyword è cambiata

Il monitoraggio delle tendenze delle keyword, in cambiamento sempre costante, e l’aggiornamento dei contenuti dovrebbero essere pratiche comuni per un professionista SEO.

Infatti quando una parola chiave non è più in tendenza il copy di una pagina può diventare obsoleto perché non suscita lo stesso interesse del passato.

Questo ovviamente non significa che bisogna cambiare i testi ogni settimana, ma basta tenere sotto controllo i trend di ricerca per garantire che il tuo sito offra sempre il messaggio più pertinente del momento.

Leggi anche 24 tool per la ricerca di parole chiave

 

2. I problemi degli utenti sono cambiati

Sul web non stai semplicemente vendendo prodotti o servizi, ma soluzioni a problemi.

Quando ci si occupa di scrittura per il web però bisogna comprendere a fondo il problema e quando i bisogni degli utenti evolvono bisogna adattare il copy dei testi.

 

3. Le soluzioni fornite si sono evolute

Quando le soluzioni ai problemi si sono innovate bisogna stare al passo con i tempi per restare competitivi.

Leggi anche Trend SEO 2021: 10 tecniche e tendenze da conoscere

 

4. I tuoi concorrenti ti stanno superando

Dai un’occhiata ai contenuti del tuo sito, confrontali con quelli dei tuoi principali competitor e fatti alcune domande:

  • I tuoi testi risolvono i problemi degli utenti in modo efficace?
  • Il tuo copy è abbastanza empatico e coinvolgente?
  • Dai tuoi contenuti si capisce che il tuo brand è affidabile?
  • Le offerte dei competitor sono più dettagliate delle tue?

Attraverso il tuo copy devi entrare in empatia con il problema dei tuoi utenti e devi mostrare il motivo per cui la tua azienda può offrire la soluzione migliore.

Se il confronto con i tuoi concorrenti ti fa capire che ci sono alcune lacune nei tuoi testi, è giunto il momento di rinnovarli.

 

5. La voce del tuo brand non risuona più

I brand si evolvono, non solo nel design ma anche nei contenuti.

Nuovi testi denotano innovazione e autorevolezza.

Leggi anche Scrivere Contenuti di qualità sul Web

 

6. Il tuo copy originale è stato scritto con un budget ridotto

Per le startup e le piccole imprese che lavorano con un budget esiguo, il Copywriting spesso è il servizio che viene acquistato al prezzo più basso possibile.

Questo però porta altrettanto spesso a scarsi risultati. Perciò se ora hai più budget da investire sul tuo sito, preoccupati di destinarlo nella scrittura di contenuti più professionali.

 

Quanto spesso dovresti aggiornare i testi del tuo sito web?

Oltre a quelli precedentemente indicati, esistono molti fattori che incidono sulla necessità di aggiornare i testi di un sito.

Per esempio è necessario tenere sotto controllo l’evoluzione degli algoritmi dei motori di ricerca, dei trend di Web Design o della SEO, le preferenze e le esigenze dei consumatori o le loro intenzioni di ricerca.

Come regola generale, prova ad aggiornare i contenuti del tuo sito al massimo ogni due anni. Anche senza criticità evidenti la semplice rinfrescata dei testi renderà il sito più performante e gradevole agli occhi degli utenti e di Google.

 Fonte: Search Engine Jourmal

Condividi

Valentina Iannaco

Mi occupo di Comunicazione Digitale dal 2005. Sono una Blogger e Web Copywriter competente in ambito SEO e mi sono laureata in Comunicazione Digitale e Lingua Inglese con tesi su Web Usability e Web Copywriting. Appassionata di scrittura e delle evoluzioni/rivoluzioni di Google

Lascia un commento

4 + diciassette =

Quando aggiornare i contenuti del sito?

tempo di lettura: 2 min