Sarà più facile visitare siti dai risultati di Ricerca Immagini su mobile

“Swipe to Visit” (Scorri per visitare) arriva su Google Immagini.

Con un comunicato ufficiale Google introduce un interessante aggiornamento per facilitare gli utenti che navigano da mobile a visitare una pagina web da Ricerca Immagini.

In pratica, dopo aver selezionato un’immagine su Google Immagini, sarà possibile scorrere verso l’alto (un po’ come siamo abituati a fare con le storie di Instagram) e visualizzare un’anteprima del sito sulla parte inferiore dello schermo.

Vediamo nel dettaglio in cosa consiste questa nuova funzionalità e quali sono i vantaggi per gli utenti e per i siti web!

Come funziona Swipe to Visit per Google Immagini

Per spiegare il funzionamento di Swipe to Visit, Google scrive

 

As previewed at Google I/O, we’re launching a new AMP-powered feature in Google Images on the mobile web, Swipe to Visit, which makes it faster and easier for users to browse and visit web pages.

After a Google Images user selects an image to view on a mobile device, they will get a preview of the website header, which can be easily swiped up to load the web page instantly. 

 

Prima di chiarire il significato di alcuni termini tecnici, ecco nel concreto come funziona Swipe to Visit

swipe to visit google immagini

In sintesi, questa funzione permette a chi sta navigando con lo smartphone su Google Immagini di vedere un’anteprima della pagina che ospita l’immagine semplicemente facendo swipe verso l’alto.

Quando l’utente avrà finito di visitare il sito, basterà fare swipe verso il basso per chiudere l’anteprima e continuare la sua ricerca.

Perché Google introduce Swipe to Visit sulle immagini

L’obiettivo di Swipe to Visit è facilitare la visita di una pagina web anche quando le persone sono su Google Immagini. È proprio la velocità di questa funzione a rendere più probabile che gli utenti visitino il sito del proprietario dell’immagine.

Spesso si usa Google Immagini per scansionare idee diverse prima di prendere una decisione, sia che si tratti di un prodotto da acquistare che per trovare nuovi spunti.

Per questo lo scopo di Google è permettere agli utenti di sfruttare la ricerca visiva per esplorare nuovi contenuti e affinare le ricerche Web.

Come attivare Swipe to Visit per Google Immagini

Swipe to Visit si avvale del prerendering di AMP per generare un’anteprima del sito Web associato.

Perciò per beneficiare di questo aggiornamento le pagine devono essere codificate in HTML AMP (Accelerated Mobile Pages.

Una pagina web in versione AMP) è anch’essa basata su codice HTML, CSS e Javascript, ma segue alcune particolari regole che permettono di ridurne il peso e diminuire notevolmente il tempo di caricamento, fattori che migliorano notevolmente le prestazioni su mobile.

Un esempio di pagine AMP ce lo offrono i siti delle testate giornalistiche

esempio google amp page

Maggiori informazioni sui contenuti AMP

Con la nuova funzione “Scorri per visitare” un sito web abilitato AMP verrà visualizzato come anteprima sui risultati della ricerca per immagini.

Presto Google rilascerà anche i dati statistici su Search Console.

Conclusioni

Google sta migliorando notevolmente la ricerca visiva e, come ogni aggiornamento del colosso di Mountain View, dobbiamo sfruttare ogni novità per trarne vantaggio in termini di visibilità e ottimizzazione delle performance.

Pubblicare e ottimizzare immagini in alta qualità permetterà agli utenti di avere un’ottima esperienza con i nostri contenuti e ai proprietari dei siti di guadagnare più traffico.

 

Fonte: Google Webmaster Blog

 

Ultimo aggiornamento:

Condividi

Valentina Iannaco

Blogger e Web Copywriter Freelance competente in ambito SEO, laureata in Comunicazione Digitale e Lingua Inglese con tesi su Web Usability e Web Copywriting. Appassionata di scrittura e delle evoluzioni/rivoluzioni di Google 😃

Lascia un commento

diciotto + undici =

Google Ricerca Immagini: con Swipe to Visit nuove anteprime dei siti

tempo di lettura: 2 min