4 consigli per realizzare un piano di contenuti su Instagram di successo

 

Secondo la ricerca “Italiani e Social Media 2019” realizzata da Blogmeter, in Italia (ma in tutto il mondo) crescono i social che comunicano per immagini

Italiani e Social Media Blogmeter

Un trend da tenere fortemente in considerazione per veicolare le strategie di marketing verso i giusti canali social.

In particolare, vediamo come creare un Content Plan su Instagram davvero efficace per migliorare la presenza della tua azienda e aiutarti a migliorare la visibilità del brand.

Perché un piano di contenuti per Instagram?

Instagram vanta milioni di utenti attivi ogni mese in tutto il mondo ed è una delle piattaforme social sulle quali si investe di più

investimenti social 2019

Fonte: PPC Hero

Inoltre, come diffuso dallo stesso Instagram

 

Oltre 200 milioni di Instagrammer visitano un profilo aziendale almeno una volta al giorno

 

Fonte: Instagram Business

Per questo è fondamentale impostare un Content Plan efficace al fine di veicolare gli utenti verso la nostra azienda.

Ecco alcuni consigli per farlo al meglio

 

1. Pianifica in anticipo i contenuti da pubblicare 📅

I grossi brand pubblicano su Instagram almeno un post al giorno

Statistic: Average number of daily brand posts on Instagram in 2018, by vertical | Statista

Dunque è necessario pubblicare quasi tutti i giorni se si desidera tenere il passo con le grandi aziende.

Come si programmano i post su Instagram?

È possibile programmare i post su Instagram o i video su IGTV mediante Facebook Creator Studio, a condizione che si abbia una pagina Facebook collegata a un account Instagram business.

Questa funzione non supporta le Storie di Instagram.

Per una calendarizzazione efficace, dovresti pianificare i contenuti con 2-3 settimane d’anticipo.

 

2. Usa hashtag rilevanti #️⃣

Instagram consente di aggiungere fino a 30 hashtag in ogni post. Ma usarli tutti e 30 può sembrare spam.

Il modo migliore per aumentare la visibilità e la rilevanza dei tuoi contenuti su Instagram è inserire hashtag pertinenti e precisi.

Quanti hashtag utilizzare su Instagram?

Studi recenti dimostrano che l’uso di hashtag nel post o nel primo commento può aumentare notevolmente le prestazioni del profilo Instagram.

Inoltre, per aziende con meno di 5.000 follower il tasso di coinvolgimento più elevato raggiunge i cinque hashtag nel post e nove nel primo commento

Fonte: Smart Insights

Come scegliere gli hashtag giusti per Instagram?

Per ottimizzare i contenuti su Instagram puoi usare questi tre tipi di hashtag:

#️⃣ Hashtag di tendenza

Sono gli hashtag più popolari del momento, come #fitnessgoals, #fitnesstips, #fitinspiration, #fitstagram per quanto riguarda il fitness oppure #fashionshow, #fashionista, #fashionable, #model, #look, #modeling, #style per la moda (fonte Riotly Social Media)

#️⃣ Hashtag generali

Quelli più comunemente usati, per esempio #amazing #love #happy.

#️⃣ Hashtag di nicchia

Sono gli hashtag specifici del tuo settore, per esempio se #adidas è un hashtag di brand, #streetwear, #sports, #football sono hashtag specifici del settore.

Fai un’attenta ricerca di hashtag prima di utilizzarli, puoi usare strumenti come Hashtagify, All Hashtag o Seekmetrics. Assicurati di aggiornare il tuo elenco per avere gli hashtag più pertinenti e popolari del momento.

 

3. Pubblica i tuoi post al momento giusto 🕙

Quando pubblicare su Instagram?

Secondo un recente studio realizzato da Sprout Social su un campione di oltre 25.000 aziende questi sono i momenti migliori per postare su Instagram

  • Giorni della settimana: mercoledì e venerdì
  • Orari: tra le 10.00 e le 11.00
  • Periodo di maggiore engagement: da martedì a venerdì tra le 10.00 e le 15.00
  • Giorno peggiore: sabato
  • Periodo di peggiore engagement: la notte e nelle prime ore del mattino

orario migliore per pubblicare su instagram

È ovvio che tutto dipende da contesto, target e dalla realtà di ogni azienda, ma in generale il volume di dati raccolti annovera questo report tra i più affidabili del momento.

Tuttavia, non c’è migliore tool di statistiche come quello messo a disposizione dal tuo stesso account Instagram.

La sezione Dati Statistici ti fornirà diverse metriche interessanti, come

  • Le visite al profilo;
  • Il numero di click al sito;
  • La copertura dei post, ovvero il numero di profili unici che hanno visto uno dei tuoi post;
  • Le impression, cioè il numero di volte in cui i tuoi post sono stati visti;
  • La crescita del pubblico;
  • I luoghi in cui sono concentrati i follower
  • La fascia d’età degli utenti che ti seguono.

Leggi anche: I migliori orari per postare sui social

 

4. Analizza le performance 📈

Concentrati sui post che hanno performato meglio in termini di

  • Like
  • Commenti
  • Copertura
  • Engagement: (somma dei like + commenti) / numero totale di follower x 100

Si dice che un buon Engagement Rate sia tra l’1% e il 3,5% (Fonte Instazood)

 

Conclusioni

Creare un Content Plan per un social così dinamico e frenetico come Instagram sembra più facile a dirsi che a farsi, tuttavia seguire questi quattro suggerimenti può rivelarsi utile per una gestione più professionale del tuo profilo.

Ricordati che un piano di contenuti per i social è mutevole e va costantemente aggiornato per restare al passo con le ultime tendenze di ogni piattaforma.

Leggi anche: Come fare Marketing su Instagram

Fonte: Searchenginejournal

Condividi

Valentina Iannaco

Blogger e Web Copywriter Freelance competente in ambito SEO, laureata in Comunicazione Digitale e Lingua Inglese con tesi su Web Usability e Web Copywriting. Appassionata di scrittura e delle evoluzioni/rivoluzioni di Google 😃

Lascia un commento

otto + 10 =

Contenuti per Instagram: come creare un Content Plan che funziona

tempo di lettura: 3 min