• Post Category:Google
  • Post Comments:0 Commenti

Google Immagini si aggiorna: spariscono le dimensioni delle foto, arrivano nuove informazioni

Google Immagini continua a cambiare look.

Dopo l’aggiornamento della versione desktop comunicato lo scorso agosto, dopo il rilascio di Swipe to Visit, la funzione che consente a chi sta navigando da mobile di vedere un’anteprima della pagina che ospita l’immagine semplicemente facendo swipe verso l’alto e dopo i rich snippet con carosello degli inizi di febbraio 2020 arrivano nuove interessanti novità sul fronte dei contenuti visivi.

Vediamo insieme di cosa si tratta e soprattutto cerchiamo di capire perché dovremmo prestare attenzione a queste importanti novità.

Scompaiono le dimensioni delle immagini

Con un tweet pubblicato da @searchliaison, Danny Sullivan annuncia che durante la settimana verranno rimosse le dimensioni in pixel delle immagini dalla versione desktop, attualmente visibili al passaggio del mouse nell’angolo inferiore sinistro.

Ecco un esempio di una mia immagine

dimensioni immagini google images

Quando il roll-out sarà completato, sarà comunque possibile visualizzare le dimensioni cliccando sull’anteprima della miniatura

Google Immagini mostrerà nuove etichette sulle foto

Google sostituirà le informazioni sulle dimensioni con nuovi badge sulla tipologia di contenuto, cioè nuove icone che forniranno informazioni utili a indicare se le immagini portano a pagine di prodotti in vendita, ricette o video.

Lo step successivo attualmente in beta test sarà quello di mostrare informazioni sul tipo di licenza associata all’immagine, ovviamente se queste informazioni sono state inserite nei metadati


Per aggiungere i dati strutturati relativi alle licenze basta consultare la guida di Google

Perché questi cambiamenti su Google Immagini?

Secondo le previsioni di Google, che questi aggiornamenti sono volti a offrire agli utenti una migliore esperienza di navigazione e una migliore comprensione dei contenuti al fine di trovare sempre nuovi spunti e informazioni sempre più accurate.

Questo dovrebbe contribuire alla maggiore soddisfazione degli utenti e dunque a un maggiore coinvolgimento che comporterà un aumento dei clic sulle immagini e sui siti web.

Ottimizzare le immagini dunque diventa sempre più importante per posizionarle sui motori di ricerca e offrire alle persone la migliore User Experience possibile, soprattutto da mobile.

Per approfondire leggi anche SEO per Immagini 2020: i consigli di Google

Ultimo aggiornamento:

Condividi

Valentina Iannaco

Blogger e Web Copywriter Freelance competente in ambito SEO, laureata in Comunicazione Digitale e Lingua Inglese con tesi su Web Usability e Web Copywriting. Appassionata di scrittura e delle evoluzioni/rivoluzioni di Google 😃

Lascia un commento

cinque × 5 =

Nuovo Google Immagini: addio dimensioni delle foto

tempo di lettura: 2 min