7 cose da fare subito per migliorare la navigabilità del tuo sito

Nel Web Design, la struttura di navigazione di un sito è fondamentale per offrire a tutti un’ottima User Experience grazie alla sapiente combinazione di grafica e contenuti.

Non solo, ma una buona navigazione offre anche vantaggi lato SEO, perché consente ai motori di ricerca di scansionare agilmente il sito e di comprenderne velocemente la struttura e i contenuti per posizionarli al meglio.

Prendendo spunto da un eccellente articolo pubblicato su Search Engine Journal, scopriamo insieme 7 utili best practice per migliorare alcuni aspetti tecnici che riguardano la navigabilità e dunque l’usabilità del tuo sito.

Potrebbe interessarti SEO su Google: Linee Guida Fondamentali

 

L’importanza dell’Architettura di Navigazione

In un sito web, la struttura di navigazione ha l’obiettivo di aiutare gli utenti a trovare facilmente quello che stanno cercando e incoraggiarli a compiere le azioni desiderate, come insegna il grande esperto di Web Usability Jakob Nielsen

 

The primary goal of navigation is to help users find information and functionality, and encourage them to take desirable actions. 

 

Fonte: Nielsen and Normal Group

 

Per garantire una navigazione ottimale dunque devi mettere l’utente al centro della progettazione del tuo sito.

Non inserire solo gli elementi che ti piacciono, ma chiediti cosa potrebbe servire ai tuoi utenti per raggiungere il loro obiettivo di ricerca, dunque la conversione in clienti, che in fondo è proprio il tuo obiettivo finale.

Un sito user-friendly dal punto di vista della navigabilità:

  • È facile da navigare perché in ogni pagina l’utente sa benissimo cosa fare;
  • Offre percorsi di navigazione semplici;
  • Dispone di elementi grafici che aiutano le persone a orientarsi facilmente;
  • Mostra in modo evidente la gerarchia dei contenuti mediante categorie e sotto-categorie suddivise per argomenti strettamente correlati tra loro;

architettura dei contenuti web

  • Offre sotto-categorie facilmente reperibili sul web mediante ricerche con parole chiave long-tail;
  • Ha un menu di navigazione breve e le varie voci offrono una chiara panoramica aziendale;
  • Consente all’utente di capire sempre dove si trova;
  • Si compone di url chiari e riconoscibili;
  • Sfrutta ogni elemento di design per enfatizzare il suo messaggio;
  • Offre collegamenti interni coerenti tra loro e linkati da anchor text efficaci.

Vediamo dunque quali sono le strategie giuste per ottimizzare la struttura di navigazione del sito.

Leggi anche Nuove SERP Google: come navigano gli utenti e cosa significa per la SEO

 

1. Gli utenti prima di tutto

Ottimizza il sito per i motori di ricerca, ma ricorda che a navigarlo sono le persone, sia da desktop che da mobile.

Consenti ai tuoi utenti di navigare in modo intuitivo e ti premieranno.

 

2. Clusterizza i contenuti

Se il tuo sito si compone di molte pagine procedi alla loro clusterizzazione, cioè raggruppa le pagine correlate tra loro e collegale a una pagina “pilastro” (cluster)

clusterizzazione contenuti web

 

3. Collega il blog al sito e viceversa

Crea contenuti di alta qualità che siano utili ai tuoi utenti e pertinenti con le loro intenzioni di ricerca.

Per esempio, se hai un sito e-commerce e pensi che i post del tuo blog siano utili a far prendere importanti decisioni d’acquisto ai tuoi potenziali clienti, collegali alle pagine dei prodotti, o integra i prodotti nell’articolo.

Leggi anche 101 Consigli di SEO Copywriting per Blog

 

4. Traccia le ricerche interne

Con Google Analytics hai la possibilità di tracciare le ricerche interne che le persone fanno sul tuo sito.

Ti sarà utile per migliorare le performance e per conoscere sempre cosa succede sul sito.

Leggi la guida di Google per impostare le ricerche sul sito

 

5. Evita Javascript

Se puoi evita di gestire i collegamenti di una pagina tramite Javascript in quanto i motori di ricerca potrebbero avere problemi nella scansione e lettura dei contenuti.

 

6. Dai priorità alle informazioni principali

Organizza le pagine in modo che i contenuti più importanti siano in posizione rilevante e fai in modo che questi siano visibili nello spazio above the fold, cioè in alto nella pagina.

Per approfondire 47 consigli di SEO Copywriting per scrivere bene sul Web

 

7. Il tuo sito ha un gran numero di pagine? Mettilo in ordine

Per farlo potresti limitare la distanza delle varie pagine dalla home, organizzare gerarchicamente le varie categorie, ridurre il numero di collegamenti per pagina o alleggerire i menu.

Se in un grande negozio puoi sempre chiedere aiuto a un commesso nel caso in cui tu non riesca a trovare quello che stai cercando, sul Web chi può aiutarti se non il sito stesso?

Scopri i Trend di Web Design del 2020

Ultimo aggiornamento:

Condividi

Valentina Iannaco

Blogger e Web Copywriter Freelance competente in ambito SEO, laureata in Comunicazione Digitale e Lingua Inglese con tesi su Web Usability e Web Copywriting. Appassionata di scrittura e delle evoluzioni/rivoluzioni di Google 😃

Lascia un commento

diciannove − otto =

Come migliorare la Navigazione del Sito Web: 7 consigli di Web Design

tempo di lettura: 3 min