10 fattori da ottimizzare per migliorare il posizionamento di una pagina web

I fattori legati alla SEO On-Page riguardano l’ottimizzazione di tutta una serie di componenti che si trovano all’interno di una pagina web, al fine del suo corretto posizionamento su Google.

Tali elementi spaziano dai meta tag HTML, le immagini e le keyword fino a fattori più legati all’architettura e all’usabilità della pagina. Inoltre fare SEO On-Page significa anche assicurarsi che il tuo sito Web abbia un alto livello di competenza, autorevolezza e affidabilità.

Vediamo dunque quali sono le 10 tecniche di SEO On-Page da conoscere per ottimizzare al meglio una pagina web.

Perché la SEO On-Page è importante?

Perché aiuta i motori di ricerca a capire il sito web e il suo contenuto, oltre a identificare se è rilevante per la query digitata dall’utente.

Google diventa sempre più sofisticato, con una maggiore attenzione alla pertinenza e alla semantica, ed è diventato più bravo a comprendere cosa gli utenti stanno veramente cercando quando effettuano una search fornendo risultati che soddisfino al meglio le loro intenzioni di ricerca.

Seguire gli update di Google più recenti è importante per restare aggiornati con i più attuali sviluppi della SEO e aumentare visibilità e traffico sul Web.

Leggi anche: Google BERT e la comprensione dei contenuti

 

1. E-A-T

I parametri E-A-T (Expertise, Authoritativeness, Trustworthiness) riguardano l’Esperienza, l’Autorevolezza e l’Affidabilità sia del sito che dell’autore.

Google ha sempre premiato i contenuti di alta qualità e vuole che i siti che producono contenuti autorevoli vengano premiati con un ranking migliore a discapito di quelli che creano contenuti di bassa qualità.

Che sia effettiva correlazione o mera casualità, esiste una chiara relazione tra ciò che Google considera di alta qualità e ciò che appare nei risultati di ricerca. E prestare attenzione all’E-A-T può rivelarsi molto utile ai fini del posizionamento.

 

2. Title Tag

Il title è un meta tag html che fornisce il titolo principale della pagina e ne sintetizza il contenuto e l’argomento.

È ben visibile sia nelle pagine dei risultati del motore di ricerca che nella finestra del browser.

Ovviamente da solo non può incidere significativamente sul ranking del sito, ma titoli mancanti, duplicati o scritti male possono sicuramente influire negativamente sulla SEO, quindi assicurati di ottimizzare questo elemento.

Per approfondire: Come ottimizzare il tag title per la SEO

 

3. Meta Description

Sin dagli albori della SEO, le meta description sono state un importante fattore da ottimizzare in un sito web.

Si tratta del meta tag che fornisce una breve descrizione di ciò che tratta la pagina e viene spesso visualizzata in SERP (Search Engine Results Page) immediatamente sotto al titolo della pagina.

Ottimizzare correttamente la meta description può contribuire a migliorare la percentuale di clic (CTR) e la qualità del risultato.

Leggi anche Come scrivere meta description SEO-friendly

 

4. Titoli

È importante scrivere titoli coinvolgenti, accattivanti e interessanti affinché si distinguano sulle SERP e invitino gli utenti a fare clic per continuare a leggere il resto del contenuto.

 

5. Tag di intestazione

Gli heading tags sono le varie intestazioni assegnate a titoli e sottotitoli.

Oltre ad essere componenti molto importanti per la leggibilità dei testi, sono rilevanti per la SEO perché comunicano a Google l’organizzazione della pagina web e le parti più importanti del contenuto.

Potrebbe interessarti Come ottimizzare i tag heading per la SEO

 

6. Scrittura SEO

Fare SEO Copywriting significa scrivere testi ottimizzati per i motori di ricerca, unendo le tecniche SEO alla buona scrittura per il Web al fine di produrre contenuti di alta qualità sia per gli utenti che per Google.

C’è dunque una solida strategia dietro la scrittura di contenuti SEO, molto più di una semplice ricerca di parole chiave per riempire spazi vuoti.

Leggi anche Scrittura SEO: 47 consigli di SEO Copywriting per scrivere bene sul Web

 

7. Attenzione alla cannibalizzazione di parole chiave

La cannibalizzazione delle keyword si ha quando esistono più pagine ottimizzate con la stessa parola chiave.

In questo caso Google troverà più contenuti che trattano lo stesso argomento ma in modo leggermente diverso e avrà difficoltà a determinare quale dei due meriti il posizionamento migliore.

Quando hai più pagine classificate per la stessa parola chiave, stai effettivamente competendo con te stesso, pertanto presta attenzione a non commettere questo errore.

 

8. Controllo dei contenuti

Più che creare nuovi contenuti assicurati che quelli esistenti siano accurati.

Il controllo dei contenuti esistenti è fondamentale perché ti aiuta a:

  • Valutare se le tue attuali pagine stiano raggiungendo gli obiettivi che ti eri prefissato;
  • Controllare che le informazioni siano ancora attuali oppure siano diventate obsolete;
  • Determinare quali pagine stiano funzionando.

Fare audit dei contenuti può aiutare notevolmente la tua strategia SEO e dovrebbero essere una procedura da eseguire su base regolare.

 

9. Immagini

Google estrare testo dalle immagini per comprendere di cosa si tratta.

Per questo è importante ottimizzare il meta tag alt delle immagini con una chiara descrizione dell’immagine stessa.

L’ottimizzazione delle immagini ha molti vantaggi, per esempio l’ampliamento del ventaglio di possibilità di essere intercettati dagli utenti che stanno usando Google Immagini, una maggiore Esperienza Utente e migliori tempi di caricamento della pagina.

Leggi anche SEO per Immagini 2020: i consigli di Google

 

10. Coinvolgimento degli utenti

È ovvio che l’ottimizzazione dei vari componenti SEO On-page debba fare in modo che gli utenti restino sul sito il più possibile, interagiscano con i vari elementi e si convertano in clienti.

Per aumentare il coinvolgimento degli utenti, concentrati su aspetti quali la velocità del sito, la User Experience e l’ottimizzazione dei contenuti.

Fonte: Search Engine Journal

Condividi

Valentina Iannaco

Blogger e Web Copywriter Freelance competente in ambito SEO, laureata in Comunicazione Digitale e Lingua Inglese con tesi su Web Usability e Web Copywriting. Appassionata di scrittura e delle evoluzioni/rivoluzioni di Google 😃

Lascia un commento

due × 2 =

SEO On-Page: 10 fattori da conoscere per ottimizzare bene

tempo di lettura: 4 min