Ecco allora alcuni utili consigli per apparire nella prima pagina di Google

Un recente studio diffuso da BrandVerity dal titolo “BrandVerity’s Consumer Consumer Search Trends 2020”, condotto su un campione di oltre 1.000 consumatori americani nel quarto trimestre del 2019, rivela che il 63% di essi non conosce il funzionamento dei motori di ricerca

Vediamo come superare questo ostacolo migliorando il posizionamento del sito e aumentando la visibilità del brand.

 

I risultati dello studio

Tra i numerosi risultati, emergono tre problematiche principali:

1️⃣ Gli utenti sono confusi sul funzionamento dei risultati sui motori di ricerca

Solo il 37% dei consumatori comprende che i risultati dei motori di ricerca sono classificati in base a una combinazione di pertinenza e spesa pubblicitaria.

Inoltre, quasi 1 persona su 3 non crede che i search engine etichettino in modo chiaro gli annunci rispetto ai normali link ai siti web.

2️⃣ Le persone sono più propense a cliccare sul primo risultato

Senza una chiara comprensione di come vengano classificati i risultati della ricerca, molte persone (54%) sono più propense a fare clic sul risultato che appare per primo, ritenendola l’opzione più pertinente e di cui si fidano di più.

3️⃣ I consumatori si sentono fuorviati da alcuni risultati di ricerca

Più della metà dei consumatori (51%) afferma che quando cercano informazioni su un prodotto, a volte si sentono fuorviati da alcuni siti restituiti nella SERP (Search Engine Results Page), perché non forniscono loro le informazioni che stavano cercando.

Scarica il report completo dello studio di BrandVerity

 

Come essere in prima pagina su Google: 10 consigli

Se questi sono i presupposti bisogna assolutamente migliorare il posizionamento del sito sui motori di ricerca.

Nonostante altri studi dimostrino che le nuove pagine dei risultati di ricerca stiano modificando il comportamento degli utenti, essere primi su Google per le principali parole chiave resta comunque il sogno di tutti.

Sebbene sia molto difficile guadagnare la prima posizione su Google e restarci per sempre, è possibile lavorare per essere almeno nella prima pagina.

Ecco 10 consigli e strategie per apparire tra i primi dieci risultati su Google

 

1. Punta ai Featured Snippet

Un Featured Snippet o Snippet in primo piano è l’anteprima di una pagina web situata in cima ai risultati di ricerca composta da titolo, url e un estratto del testo ritenuto più pertinente alla query dell’utente.

nuovi featured snippet google

Di recente Google ha aggiornato l’algoritmo dei Featured Snippet per renderli più aggiornati con le ultimissime notizie, potenziando dunque le Ricerche senza Clic

Curando il copy dei testi per adattare i contenuti alle risposte dirette e utilizzando paragrafi, tabelle, elenchi puntati e tag di intestazione potrai ottenere il tuo snippet in primo piano.

 

2. Offri un’ottima User Experience

In uno scenario attuale in cui i consumatori nutrono aspettative sempre più elevate sui brand con cui intrattengono rapporti commerciali, le aziende devono prodigarsi per soddisfare al massimo le aspettative dei loro clienti attuali e potenziali.

Con il nuovo aggiornamento Google Page Experience, la User Experience è diventata fattore di ranking su Google.

Assicurati dunque che il tuo sito offra un’eccellente navigabilità e usabilità, che sia veloce, sicuro e ottimizzato per il mobile. Il motore di ricerca e gli utenti premieranno i tuoi sforzi.

Per approfondire leggi anche

 

3. Cura la tua presenza su Google Mappe

Aggiorna il tuo profilo aziendale Google My Business per aumentare la visibilità del sito su Mappe, sfruttando la geolocalizzazione e le ricerche da mobile.

Fare Google Maps Marketing ti aiuterà a scalare le vette delle classifiche e a guadagnare visualizzazioni e contatti anche con le ricerche senza clic.

Per approfondire leggi Google Maps Marketing: aumenta la visibilità su Google Mappe

 

4. Integra la pubblicità a pagamento nelle tue strategie

Come mostrano i risultati dello studio di BrandVerity, la generale incertezza sul funzionamento dei motori di ricerca unita alla scarsa esperienza online degli utenti implica che l’integrazione della pubblicità a pagamento su Google sia uno strumento molto importante per garantire una maggiore visibilità del brand.

 

5. Gestisci la tua presenza sui prodotti Google

Cura i tuoi profili aziendali sulle piattaforme di proprietà di Google più adatte ai tuoi obiettivi di business, come Immagini, Shopping, Notizie, YouTube o Mappe.

Leggi anche SEO On-SERP: cosa significa e come farla

 

6. Fai una buona SEO per le immagini

Curare le immagini è fondamentale sia per migliorare l’Esperienza Utente del tuo sito che per offrirti la possibilità di apparire su Google Immagini.

 

7. Pubblica ottimi contenuti

I contenuti sono il centro dell’informazione web, per questo presta la massima attenzione alla loro redazione.

Se vuoi approfondire puoi leggere questi altri articoli del blog:

 

8. Offri contenuti multimediali

Inserisci video e immagini di alta qualità, ti saranno utili per i Featured Snippet.

 

9. Sfrutta i contenuti del blog

Gli articoli del blog possono veicolare traffico collaterale alle tue keyword principali, pertanto pubblica post pertinenti con l’argomento centrale del sito e aumenterai le conversioni generali.

Potrebbe interessarti Consigli SEO Copywriting per Blog: 101 idee per migliorare i contenuti

 

10. Lavora sulla navigazione del sito

Usa breadcrumbs (o “briciole di pane”) per aiutare sia l’utente a capire la sua posizione all’interno del sito che Google ad avere un’idea della struttura del sito, che renderà visibile in SERP.

breadcrumbs definizione google

Se il tuo sito è molto complesso e articolato offri una chiara struttura di navigazione con categorie, anchor text e meta tag alt ottimizzati.

Infine aggiungi dati strutturati per i prodotti, le recensioni o le ricette: aumenteranno le possibilità di comparire come Rich Snippet.

Leggi anche Come migliorare la Navigazione del Sito Web: 7 consigli di Web Design

Fonte: Search Engine Watch

Condividi

Valentina Iannaco

Mi occupo di Comunicazione Digitale dal 2005. Sono una Blogger e Web Copywriter competente in ambito SEO e mi sono laureata in Comunicazione Digitale e Lingua Inglese con tesi su Web Usability e Web Copywriting. Appassionata di scrittura e delle evoluzioni/rivoluzioni di Google

Lascia un commento

20 + 11 =

Come funzionano i motori di ricerca? Il 63% degli utenti non lo sa!

tempo di lettura: 4 min